Il Territorio e le Tradizioni

Chiesa di Sant'Anna dei Pompetti a Teramo

La piccola chiesa di Sant'Anna dei Pompetti, che si affaccia sulla piazza omonima e che si trova nel cuore di Teramo, conserva ciò che è rimasto della prima cattedrale cittadina, Santa Maria Aprutiensis. Probabilmente si tratta di un atrio dell'antica basilica del VI secolo che era sorta su una delle più antiche chiese paleocristiane, San Getullio. Praticamente ricostruita nel XII secolo, dopo pochi anni subì gravi danni dal saccheggio operato dai Normanni e rinacque nel secolo successivo insieme alla nuova cattedrale.

Sant'Anna oggi
La chiesa è interamente costruita in laterizi e pietre e presenta una facciata molto modesta, mentre un campanile a vela ne ingentilisce l'aspetto. Per accedere all'interno, più basso del piano stradale, è necessario scendere alcuni gradini e subito ci si ritrova a fare un salto indietro nel tempo. Bassi pilastri e volte a crociera sono in mattoni e le arcate, ora chiuse da muri, fanno intendere che un tempo la chiesa era molto più estesa. Parte del pavimento è stato sostituito da vetrate per permettere la vista dell'antichissima pavimentazione in mosaico, mentre le pareti sono decorate da alcuni affreschi risalenti al XII secolo. La colorata statua della santa è invece ottocentesca e fu donata dalla famiglia Pompetti.

L'antica basilica
Addossati alla chiesa ci sono gli scavi archeologici che hanno permesso di tracciare quella che era il perimetro dell'antica cattedrale teramana.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.